Minotauro, un'altra verità

Coreografia: Alberto Canestro
Musica: Stefano Burbi
Costumi: Teresa Zinno e Alberto Canestro
Special guest: Giuseppe Picone

Il coreografo Alberto Canestro propone una rilettura del mito del Minotauro che, come un contenitore, viene svuotato del suo antico significato, scomposto e ricomposto, sfaccettato e messo a fuoco, in una rigorosa ricerca di nuove prospettive e nuove verità.

L’altro da noi, l’incontro tra diversità che si attraggono e si spaventano, infinite facce di una sola anima. L’intera gamma dei sentimenti umani si scinde e si moltiplica come luce che attraversa un prisma, dando vita ad una danza di specchi ed inganni, tesa ad indagare l’essenza della condizione umana, alla ricerca della nostra più intima natura: un’altra verità.

L’intreccio emotivo del mito viene ripercorso lasciando emergere sentimenti forti, l’amore, la passione, la solitudine, così come gli orrori e le diversità.

Il mito rivive attraverso il movimento, attinge a nuova linfa e si traduce nell’eterna contemporaneità del gesto danzato.

Lo spettacolo si avvale di musiche originali, appositamente composte dal maestro e compositore fiorentino Stefano Burbi.

Galleria Immagini

Locandine